COME SVILUPPARE L’EMPATIA AI BAMBINI

“Buoni genitori”: 5 miti da sfatare
8 luglio 2015
Paura di andare da un Counselor
1 febbraio 2016
Mostra tutti

Un bambino di 3 anni urla:”mamma guarda com’è grande il naso di quell’uomo.”E così viene sicuramente zittito dalla mamma e allontanato da quella persona. Un adulto che fa la stessa affermazione, al contrario rischia di trovarsi il suo naso gonfio e addolorato nel giro di 2 secondi. La differenza è molto più che una questione di delicatezza. Non possiamo pretendere che un bambino di 3 anni capisca l’effetto che ha sulle persone quello che ha detto. I bambini così piccoli non sono empatici come gli adulti o come un bambino di 6 anni. Entrare in empatia con qualcuno è riuscire a capire quello che sta provando, o meglio riuscire a capire come ti sentiresti nella sua situazione. ma è anche molto di più. richiede la consapevolezza che le altre persone pensano di se stessi con meccanismi che sono sia simili e differenti dal modo in cui tu pensi di te stesso. A differenza dell’intelligenza e dell’attrazione fisica, che dipendono dalla genetica, l’empatia è una capacità che si può imparare. I bambini che sono empatici, tendono a rendere di più a scuola, nelle relazioni e anche da adulti nel lavoro. Sia i bambini che gli adolescenti che hanno molta capacità empatica, sono considerati dei leader dai loro compagni. I migliori insegnanti di empatia sono i genitori. I primi segnali di empatia, si possono notare in bambini di appena 2 giorni di vita. nella nursery un neonato che inizia a piangere, spesso scatena il pianto anche negli altri. ma questo non è un segnale di empatia, è il rispondere un suono fastidioso, come a qualsiasi altro rumore. Un comportamento vicino all’empatia i bambini lo dimostrano appena associano il disagio di una persona con il proprio. Quando un bambino di 2 anni vede sua madre piangere le offre un proprio giocattolo o un biscotto che ha appena morso. Egli sta dando alla madre la stessa cosa che lo ha fatto sentire meglio quando piangeva. Non è chiaro se a questa età capisce i sentimenti di sua madre o se è semplicemente disturbato dal pianto materno, nello stesso modo in cui un cucciolo va a leccare la faccia di qualcuno che sta piangendo. Ma è a 4 anni che il bambino inizia ad associare le sue emozioni con i sentimenti di altri. Per es un bambino cha mal di pancia, alcuni suoi compagni andranno da lui per confrontarlo, altri con lo stupore di genitori e insegnanti si avvicineranno al bambino colpendolo nello stomaco. In entrambi i casi, a loro modo, stanno dimostrando empatia al bambino addolorato.

INSEGNARE L’EMPATIA

Nonostante il miglior allenamento all’empatia inizia dall’infanzia, non è mai troppo tardi per cominciare. I neonati e i bambini piccoli imparano molto da come vengono trattati dai loro genitori quando sono arrabbiati spaventati o turbati. Già alla scuola materna, si può iniziare a parlare di come si sentono le altre persone. Comunque il modo in cui si dimostra empatia a un bambino è più importante di quello che diciamo. se tuo figlio a 3 anni urla:” guarda come è grassa quella donna”, e tu lo rimproveri pubblicamente allontanandolo dicendogli che non deve mettere in imbarazzo gli altri, ciò non serve a nulla. Invece con determinatezza e calma gli puoi spiegare perchè dicendo certe cose fa star male quella donna, poi chiedigli se mai si è sentito male a causa di qualcosa detto su di lui da qualcuno. Anche se alcuni bambini, forse a 3 anni sono troppo piccoli per comprendere quello che stai dicendo. A 5 anni si può imparare l’empatia, facendo esempi pratici. Come ti sentiresti se qualcuno ti portasse via un giocattolo. E come si sentirebbe il tuo amico se qualcuno gli portasse via un gioco? A 8 anni il bambino può confrontarsi con problemi morali più complessi e deve capire che i sentimenti si qualcun’altra sono diversi dai propri.

Vai alla fonte in lingua originale:http://psychcentral.com/lib/how-children-develop-empathy/

L’empatia è importante nella relazione madre – figlio. Qui ti spiego cos’è l’empatia e come puoi allenarla, guarda il video.

 

1 Comment

  1. […] Ti consiglio di leggere anche questo articolo: Come sviluppare l’empatia ai bambini […]

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com