Stiamo crescendo una generazione ingrata?
28 Novembre 2018
Non dirmi come crescere un adolescente se tu non l’hai a casa.
6 Gennaio 2019

 

Non dirò ai miei figli ‘NON FUMATE ERBA. Ecco perché:

 

Non dirò ai miei figli ‘NON FUMATE ERBA– Ecco perché.  Dico ai miei figli molti “no“. No, non puoi avere un’altra ciotola di gelato prima di cena. No, non puoi guardare la tv.. E no, non iniziare a litigare con  tua sorellina. Ma quando si tratta di erba, io non “dico solo no”.  Come genitore, conosco bene i molti modi per dire “no”. Il mio bambino di 6 anni indossa comunque gli occhiali da nuoto a scuola, il tredicenne mangia l’ultimo biscotto al doppio cioccolato che avevo nascosto per me e l’adolescente rimane sveglio fino alle ore piccole a guardare New Girl. Fortunatamente, queste trasgressioni non sono pericolose e sono più una questione di rovesciare i miei principi genitoriali di ogni altra cosa.   La cannabis, nonostante sia medicalmente legale in 29 stati in America, può essere molto pericolosa, specialmente per i bambini e i pre adolescenti. Ecco perché non dico ai miei ragazzi di non fumare. Confusione, giusto? Tranne se si considera come funziona il cervello degli adolescenti.  I bambini di qualsiasi età sono curiosi. Tweens and teens – l’età in cui l’accesso all’erba di solito arriva online – sono anche stressati, in balia della pressione dei coetanei e pronti a rischiare. Pensa all’atteggiamento anti-autoritario di cui la maggior parte degli adolescenti eccellono e quando dici loro: “Non fumare mai erba”, questo suona  come, “Oh, sì? Allora forse lo farò. ”  Ricorda, il loro cervello sta ancora crescendo. A loro non piace sentirsi dire quello che devono fare e molti di loro faranno effettivamente il contrario solo perché gli è stato suggerito dai genitori. Gli adolescenti sono creature impulsive che non sempre hanno la capacità di prendere decisioni razionali. Detto questo, hanno la capacità di raccogliere informazioni e attingere da loro per fare buone scelte.

 

Ecco perché invece di dire ai miei figli di non fumare erba, dico loro cosa fa la marjuana al loro corpo e al loro cervello. Dico loro che oggi è il mondo è molto più pericoloso di quando ero bambino. Dico loro come funziona lo  sviluppo del lobo frontale – l’area responsabile del funzionamento esecutivo, che è dannatamente importante. Cerco di non diventare troppo drammatica, trattenendo la voglia di urlare MAI E POI MAI USARE DROGHE! Mi comporto totalmente alla moda, come se fossi affascinata dalla scienza e dalla ricerca e voglio condividerlo con loro perché è così interessante.   In realtà è interessante per gli adolescenti. Molti sistemi scolastici ora utilizzano curriculum evidence-based ( basato sull’evidenza) per insegnare agli adolescenti l’uso di droghe e il feedback è positivo. Invece di spaventare i bambini sui pericoli del consumo di droga come la campagna “Just Say No” con cui sono cresciuta, questi programmi mettono in luce il pensiero critico e il processo decisionale basato sui fatti. La speranza è che i bambini non fumino erba o usino cannabis – almeno non finché non saranno più maturi e il loro sviluppo cerebrale non è più a rischio. Il grande takeaway non è “non drogarti” – è “rimandare il più a lungo possibile”.

In un’intervista con NPR, Jennifer Grellman, psicoterapeuta a Kentfield, in California, e fondatrice di Being Adept, si è occupata per anni di educazione alla droga basato sull’evidenza, sostiene che il ritardo è la strategia chiave ora: “Il modo di gestirlo con i tuoi figli dire: “Sai, non devi usarlo ora. Forse lo vuoi usare un giorno, ma non oggi, non ora. Sarà sempre lì.‘Basta dire loro di aspettare. “

Spostare l’obiettivo dell’istruzione sull’uso di droghe dall’astinenza al ritardo è grande. Con il piatto così facilmente reperibile, potrebbe non avere senso aspettarsi che i miei ragazzi non provino mai, allo stesso modo non è realistico aspettarsi che non provino l’alcol. Inoltre, sempre più le ricerche mostrano i reali benefici della marijuana medica, e così non voglio stigmatizze la marjuana se può aiutarli in futuro.

Non è sempre facile stare indietro e lasciare che i nostri figli facciano le loro scelte. Vogliamo il meglio per loro, per proteggerli e proteggerli dai pericoli. Il fatto è che non è il nostro lavoro per sempre. Dovremmo assicurarci che siano pronti a vivere nel mondo da soli e questo significa lasciare andare e fidarsi di loro per fare buone scelte. È agrodolce e difficile da morire e al cento per cento necessario. Il minimo che possiamo fare è armarli di informazioni.

Assicurarsi che gli adolescenti abbiano il maggior numero di informazioni  sull’uso di cannabis ha senso. Non sto legittimando un comportamento o condonandolo. Fornisco loro dati reali sui quali attingere quando hanno bisogno di fare scelte intelligenti su droghe o qualsiasi altra cosa potenzialmente in grado di cambiare la vita, come il sesso o l’uso di alcol.

In un certo senso, questo approccio è davvero potente. Invece di ribellarsi in modo agressivo contro ciò che non è permesso, i ragazzi possono prendere una decisione su ciò che è meglio per loro. Nel frattempo, con noncuranza tirerò  fuori affascinanti fatti sul modo in cui la marjuana rovina lo sviluppo del cervello, giusto per assicurarmi che stiano ottenendo tutte le informazioni di cui hanno bisogno.

Cosa ne pensi di quest’articolo?

Fonte :  https://www.scarymommy.com/wont-tell-kids-dont-smoke-marijuana/?utm_source=FB

 

 

 

 

 

Sei un genitore e ti sembra che ultimamente tuo figlio sia strano, non ride più conte, non riesci a parlarci e sta sempre attaccato al telefono o al computer? Ti trovi in difficoltà quando si comporta così e non sai cosa fare? Come a tante altre famiglie capita anche a te di litigare in continuazione con i tuoi figli?

Se anche tu stai cercando di avere una buona comunicazione in famiglia, ma non riesci a trovare una soluzione.
Sappi che ora c’è il nuovissimo video corso COMUNICAFACILE
Clicca qui:. COMUNICAFACILE e avrai tutte le informazioni.

Comments are closed.